AutoPostale mette in atto misure per aumentare l’efficienza

25.08.2011
Liechtenstein

In concomitanza con il cambio orario dell’11 dicembre 2011, AutoPostale mette in atto misure per aumentare l’efficienza dell’esercizio nel Liechtenstein. Questo avverrà concentrando il personale a Vaduz, modificando l'attuale struttura degli impieghi ed eliminando alcuni posti di lavoro; cosa resa possibile, in parte, da pensionamenti anticipati. Con l’ottimizzazione dell’esercizio si creeranno anche dei nuovi impieghi.

Nel dicembre 2010 AutoPostale Svizzera Centro regionale Liechtenstein Anstalt si è aggiudicata l’esercizio della rete di autobus nel Liechtenstein, come pure quattro lotti nel trasporto degli scolari con l’entrata in vigore del cambio orario del 2011. I preparativi per un’impeccabile messa in esercizio si stanno svolgendo a pieno ritmo. Le crescenti richieste di fornitura di prestazioni e la futura riduzione del volume di commesse implicano la necessità di ottimizzare l’esercizio e di aumentare  la produttività. In questo modo AutoPostale contribuisce alla riduzione delle indennità da parte del principato alla Liechtenstein Bus Anstalt.

La concentrazione del personale aumenta l‘efficienza

Finora AutoPostale aveva tre ubicazioni diverse nel Liechtenstein. Riunendo a Vaduz Amministrazione ed Esercizio nel nuovo deposito Mölihölzli, ancora in fase di costruzione, si contribuisce a rendere i processi lavorativi più efficienti. Inoltre, l’immediata vicinanza all’uscita autostradale Sevelen/Vaduz ha un effetto positivo sulla gestione delle corse. I nuovi locali verranno inaugurati in occasione del cambio orario nel dicembre 2011.

Offerta per il pensionamento anticipato

In futuro l’esercizio dovrà essere assicurato con un minore numero di effettivi. Ciò significa l’eliminazione di fino a 13 posti di lavoro. AutoPostale si rammarica di questa misura, che riguarda sia il personale conducente sia l’amministrazione, e si fa carico della propria responsabilità sociale. A tre collaboratori sarà proposto il pensionamento anticipato. Ad otto persone non sarà rinnovato il contratto lavorativo a termine. Per due partenze naturali non vi saranno sostituzioni. Inoltre, l’incarico di lavoro del direttore sarà ridotto all’80% non appena l’esercizio funzionerà senza intoppi. AutoPostale offre, a dipendenza delle possibilità, altri impieghi presso AutoPostale in Svizzera ai collaboratori toccati da questa misura o, in alternativa, darà loro sostegno nel nuovo eventuale orientamento professionale.

Anche alcuni nuovi posti di lavoro

D’altro canto, con l’ottimizzazione dell’esercizio si creeranno anche nuovi posti di lavoro. Ad esempio, sono già stati assunti due responsabili del servizio di guida. Prossimamente si aprirà il bando di concorso per la ricerca di due custodi dei veicoli e nell’estate del 2012 sarà assunto un apprendista di commercio.